ANIMALI FANTASTICI: I CRIMINI DI GRINDELWALD: ORA SI PARTE! - RECENSIONE SPOILER



Prima di iniziare la nostra recensione sul film ve lo diciamo ci saranno un sacco di SPOILER quindi, se non avete visto il film state lontani da noi, state lontani dalla recensione e non venite a dirci che non ve l’avevamo detto.

Fatta questa premessa iniziamo:

A me (che scrivo) il film è piaciuto. E qui non ci piove. O meglio: a caldo appena uscita dalla sala avevo qualche dubbio e qualche postilla che non avevo digerito (forse sono state le caramelle gommose).

Ma poi a freddo, i giorni seguenti ho capito, anzi ho avuto la conferma, che J.K Rowling è un genio indiscusso, punto. Ho letto girovagando nel web che il film è stato criticato perché, e cito testualmente, “è un’accozzaglia di informazioni messe a caso tanto per mettere insieme un film”, oppure “trama intricata e troppo confusionaria”. Vi giuro che mi sono venuti i capelli alla Grindelwald. Probabilmente chi ha visto il film e scrive queste cose non ha mai visto/letto un libro della Rowling, oppure non sa di cosa sta parlando. Il secondo capitolo della pentalogia è un film di passaggio e un film che apre gli scenari per i prossimi tre film.
Ma questo è/era scontato. Era impensabile che facessero 5 film per farci vedere gli Animali Fantastici: ne sarebbe bastato uno di 3 ore e gli animali potevo curarli pure io insieme a Newt Scamander.
La mente di Zia Jo è un agglomerato di informazioni e sono sicura che lei sa cosa sta facendo. 

Parliamo di tutte le cose che “non sono piaciute al pubblico”. Lo metto tra virgolette perché personalmente prima di parlare a vanvera sarei propensa ad aspettare, riflettere e sicuramente a leggere quello che ci verrà detto nei prossimi mesi/anni (sappiamo che il terzo film uscirà solo nel 2020).

Professoressa McGranitt.



In un flashback del film vediamo la Professoressa McGranitt fare capolino nell’aula di Difesa contro lo Arti Oscure dove, Albus Silente, sta insegnando (e su questo punto ci torno dopo). Ho letto che c’è stato un errore clamoroso su questa cosa perché MINERVA MCGRANITT è nata nel 1935 e non poteva già essere professoressa ad Hogwarts all’epoca dei fatti. Dico io VERO. Ma dico anche. E chi l’ha detto che è MINERVA
MCGRANITT? Avete per caso sentito dire “Buongiorno Minerva” non mi pare. Tutti, Albus Silente compreso, l’hanno chiamata Professoressa McGranitt. Lo sapete voi che esiste anche una nonna McGranitt? Poteva benissimo essere lei. Sappiamo che la madre della “nostra” Minerva era una strega (non sappiamo se abbia insegnato o meno ad Hogwarts ma stando ai fatti penso di no). Ma può anche darsi che ci siano altre antenate che abbiamo intrapreso l’insegnamento nella scuola giusto? Quindi, così pour parler, fatevene una ragione e state buoni e calmi. Non penso proprio che JK Rowling faccia un errore del genere. Ma vi pare? Suvvia siate seri.

Credence/Aurelius Silente


Durante tutto il film la domanda principale è stata “chi è Credence?” oltre ad intendersela con Nagini, non si è capito molto. Sappiamo dal primo film che è un Obscuriale, che è stato “adottato” e che è molto molto potente. Ci è stato fatto credere che fosse Corvus Lestrange, fratello di Leta, nato dal secondo matrimonio del padre di lei. In realtà scopriamo che il vero Corvus Lestrange è morto nel naufragio perché Leta, da brava sorellina, stufa di sentirlo piangere ha ben pensato di scambiare bambino per un momento e guarda caso proprio in quel momento è successo il pandemonio. Sta di fatto che il vero Corvus Lestrange è affogato e il bimbo misterioso (chiamiamolo X per comodità) è arrivato a New York. X è quindi cresciuto come Credence, ma senza l’amore di una famiglia è diventato un Obscuriale. 
Quello che mi suona strano in questa storia è che, Leta Lestrange sia riuscita a scambiare un bimbo mago con un altrettanto bimbo mago. Quante possibilità c’erano che sulla stessa nave ci fossero tutti questi maghi? Ma seppur ritenendo valida la spiegazione, c’è un’altra cosa che non capisco. Se davvero Credence è un Silente (e penso di sì), perché è stato mandato a New York quando era ancora in fasce? Quale motivo spinge una madre a “cacciare” il figlio lontano? Mi sovvengono alcune teorie ma tutte sono un po’, come dire, blande. Per rispondere a tutte queste domande (e per avere le risposte serie e corrette) le cose sono due: aspettiamo i prossimi film o la Rowling ci dice qualcosa. Visto che per il momento nessuna delle due è fattibile e personalmente non posso aspettare tutto sto tempo dico questo: Ariana Silente era un obscuriale, o quanto meno è quello che si crede. Morta Ariana, l’obscurus che era dentro di lei trova un nuovo “contenitore” che è Credence/Aurelius. Ma davvero è il fratello di Albus? 
Potrebbe anche esserlo anche perché effettivamente del padre di Albus e Aberforth non sappiamo molto dopo le vicende a noi conosciute. Potrebbe benissimo essersi risposato e aver avuto un altro figlio di cui si ignora l'esistenza. Dopotutto Credence/Aurelius sarebbe più giovane di Ariana e potrebbe essere nato dopo la sua morte. 


Nicholas Flamel


Questo pover'uomo è vecchio e lo sappiamo. Cosa pensavate di vedere un baldo e aitante giovincello che girovagava per Parigi? Personalmente questo personaggio l'ho sempre immaginato anziano con i capelli bianchi e con i baffoni. Non ho mai pensato di trovarmi un Jude Law della situazione. 
Per quanto concerne il suo ruolo nel film,  Flamel arriva al cimitero di Pére-Lachaise il che significa che avrà un ruolo fondamentale nei prossimi capitoli. Non ci resta che aspettare giusto?

Questi i punti salienti di cui ho letto “recensioni” negative o commenti disdicevoli. 
Ora vi parlo di quanto mi è piaciuto Gellert Grindelwald. 

 

O meglio, quanto mi sia piaciuta l'interpretazione di Johnny Deep nei panni del villian, non che avessi dubbi al riguardo, sia chiaro, io ero nel team Depp da quanto lo hanno annunciato come attore scelto. Sapevo che avrebbe spaccato lo schermo con il suo carisma. Questi ruoli sono i suoi. E' un attore camaleontico che è in grado di farti amare anche il più vile dei cattivi. Ammettiamolo un po' affascinati dal discorso al cimitero lo siamo stati tutti.  La scenografia era spettacolare e il voler utilizzare il conflitto mondiale che opprimeva il mondo umano all'epoca è stato azzeccato. “non siamo noi i violenti” dice quando l'auror uccide con una maledizione un'adepta che era presente al discorso. E dico, potrebbe aver ragione perché in quel frangente nessuno di loro ha attaccato. Come si dice “dategli torto se non ha ragione”.

E' stato talmente convincente che Queenie si è unita a lui. La nostra Queenie, proprio lei


innamorata persa di Jacob Kowalski, e pur di poter stare con lui, sposa la pazzia di Grindelwald convinta che stando dalla sua parte riuscirà a coronare il suo sogno.
Sicuramente nei prossimi film (o prossimo) avremo nella trama la missione di aiutare la sorella di Tina a rinsavire. Povero Jacob....

Ottima interpretazione di Jude Law nei panni del giovane Albus Silente


Si nota che l'attore “ha fatto i compiti” studiando a fondo quello che era “il nostro Silente” e ha riportato sullo schermo i modi di fare, la compostezza e l'ironia del preside più amato. Ci sono stati dei momenti durante la visione che mi sono detta “cavoli sembra proprio lui da giovane”. In questa trasposizione Albus insegna Difesa contro le Arti Oscure, cosa che si era già ipotizzata nei mesi scorsi grazie ai trailer e foto che erano state pubblicate. Questa cosa non era saputa perché da quello che abbiamo appreso nella saga di Harry Potter, insegnava Trasfigurazione. 
Durante il film, il Ministero della Magia, ha interdetto il professore nell'insegnamento di Difesa contro le Arti Oscure e con tutta probabilità è per questo che poi il preside Dippet ha dato a lui una diversa cattedra. O almeno questo è il mio pensiero.

Il ritorno ad Hogwarts è stato a dir poco emozionante. Ogni amante della saga avrà avuto un brivido lungo la schiena alla visione del castello e dell'Hedwig Theme. Tutti, nessuno escluso, si devono essere emozionati. Non ho parole per descrivere questo. Non le ho proprio.

Menzione speciale va anche agli effetti speciali e alle creature magiche che ci hanno presentato:

Matagot, assomigliano a gatti ma che fanno veramente paura


i Thestral che già conoscevamo e li abbiamo visti trascinare la carrozza di Grindelwald 



Molte delle novità sono già state scoperte grazie ai trailer. 
Sicuramente avrete visto l’Augurey (già citato in HP e la maledizione dell'erede): un uccello dalle vaghe sembianze di avvoltoio  



Quando Newt torna a casa cavalca un Kelpie, un demone acquatico 


e naturalmente non dimentichiamo lo Zou-Wu  il “dragone” che si calma con un sonaglino


e per ultimo ma non meno importante, il Chupacabra nella fantastica interpretazione (e dei 10 minuti di gloria) dell'amatissimo Antonio! (seriamente... Antonio???) lo troviamo alla guardia di Grindelwald e successivamente lanciato dalla carrozza senza tanti riguardi.... povero, povero Antonio :( 



Per finire:
in sostanza il film è completamente diverso da quello a cui eravamo abituati e sembra discostarsi completamente da quello che è il mondo magico che finora conoscevamo. Personalmente credo che l'intenzione della Rowling sia quella di farci capire perché nel futuro ci si impegni tanto a voler mantenere la pace, perché Voldermort è così pericoloso. Il vedere quello che il passato ha fatto potrà insegnare a chi verrà nel futuro a non commettere gli stessi errori. 










Commenti

Post più popolari