I creativi ed Harry Potter sul palco

John Tiffany e Jack Thorne parlano con il PMC riguardo al portare Harry in scena con la stessa 'epica portata' come nei libri e nei film.


Immagine



Il mio telefono squilla. Lascio suonare la suoneria di Harry Potter per un paio di squilli prima di prenderlo in mano, solo per impostare la scena.

'Ciao, sono John,' arriva una bella voce melodiosa.

John Tiffany, che è un pluripremiato regista sta attualmente lavorando su Harry Potter e il Bambino Maledetto. E 'stato in ufficio per lo spettacolo per tutto il giorno. E' sera, quando chiama e c'è una stanca felicità nella sua voce.

'In tutti i miei anni di lavoro nel teatro, non ho mai provato nulla di simile,' dice.

'Quello che stiamo facendo qui sta portando il più grande business letterario che il mondo abbia mai visto in teatro ed è ... Beh, la gente è così eccitata a tal proposito. Sono consapevole di portare ai fan quello che amano, dando giustizia al racconto ed esplorando la psicologia di un cresciuto Harry Potter con lo stesso modo epico come nei libri e nei film, ma in modo diverso '.

Questo è un uomo con nel caminetto un premio Tony, un Olivier, un Drama Desk e un premio Obie tuttavia, al telefono in questo momento, quello che sento di più è un fan intensamente innamorato di Harry Potter preso da un progetto del quale si sta preoccupando profondamente.

'Jack se ne andò e tornò con le prime quaranta pagine.il Big bang era iniziato. Aveva dialoghi scritti per personaggi di Jo e che si intonavano da soli. Li aveva riportati indietro. Non posso dirvi cosa è stato vedere ciò '.

Il Jack, a cui J.K. Rowling ha affidato Harry, è scrittore lo Jack Thorne che, oltre essere un abile scrittore di fama mondiale, è un grande fan di Potter. Quando chiama, è sollevato dal poter parlare della produzione con qualcuno di nuovo. Lo so perché me lo dice.

'E' un sollievo poter parlare dello spettacolo con qualcuno di nuovo, ' dice Jack con un tale entusiasmo contagioso, sorrido alla sua evidente gioia in modo così ampio che la mia faccia mi fa un po' male.

'A volte non riesco a crederci; l'idea che abbiamo scritto l'ottava storia di Harry Potter. Per tutto il tempo, ho sentito questa grande responsabilità verso i sette racconti precedenti. Il teatro è molto diverso dal cinema; abbiamo dovuto trovare la nostra strada nelle storie. Ora stiamo iniziando a vedere tutti insieme in sala lavoro ed è semplicemente meraviglioso, 'dice.

Se Jack e John sono così eccitati ora, immaginare come aumenterà con l'avvicinarsi dello spettacolo...

Commenti

Post più popolari