Spiegazione dei colori

Come coordinare cromaticamente il mondo magico?

Dal corrispondente di Pottermore


Vi siete mai soffermati davanti ad un artwork, inclinato la testa di lato e pensato: ‘da dove è uscita questa idea?’

Sono stato abbastanza fortunato da incontrare e bloccare una delle designer responsabili di questo sito e farmi dire esattamente come è uscito lo schema di colori che lega tutto assieme.

Johanna Drewe è la direttrice design della compagnia Studio Output. Le è molto portata per tutto ciò che riguarda colori, disegni e immagini. Johanna e il suo team di design hanno avuto l'intricato compito di
coordinare cromaticamente il nuovo pottermore.com.

Ora, tutto ciò può sembrare semplice: si tratta solo di scegliere che colore avrà ogni pagina. Ci sono solo sette colori nell'arcobaleno, quindi basta sceglierne uno, giusto? Non proprio. Che colore pensate che
dovrebbe avere la pagina del profilo di Garrick Ollivander? O quelle del Basilisco, di King’s Cross o quella del Pensatoio?

Date una bella e lunga occhiata a questa ruota dei colori.

Immagine

Clicca QUI per visualizzarla in dimensioni reali

Non è più così semplice eh?

Trovare il giusto design per qualcosa di così amato come il mondo magico può diventare una questione abbastanza complicata e meticolosa. Provate ad immaginare quanto possa essere delicato e terrificante avere a che fare con una faccenda così delicata? È proprio questo il genere di cose che richiede un grafico...chiaro e semplice...


Infographic to show the colour palette
‘Ovviamente abbiamo utilizzato libri e films come una incredibile e ricchissima referenza a tal proposito – ci ha raccontato Johanna – ma non sempre è stato così semplice. Abbiamo preso ogni decisione sui colori facendoci una lunga serie di domande, essenzialmente seguendo un grande diagramma di flusso.

‘Abbiamo realizzato molto presto che alcuni personaggi avessero un colore ovvio. Qualcuno possiede così tanti colori da poter attribuire loro e nessuno chiaramente predominante; altri ancora sono stati caratterizzati molto poco nei libri o nei film e non è quindi possibile attribuire loro un colore specifico. Rispondendo, quindi, ad una serie di domande strutturate a livelli, siamo arrivati a definire uno specifico colore per tutto.

‘Per esempio, la prima domanda era sempre: ‘è stato descritto da J.K. Rowling nei libri o su pottermore.com?’ Se la risposta era si, allora il colore specifico poteva essere attribuito. Se la risposta era no, si proseguiva con le domande: ‘è un qualcosa di materiale? Ha una caratteristica distintiva? Fa parte di un gruppo? Ha affinità con il sistema delle Case?’ Ognuna di queste risposte ci ha portato ad una serie di colori che abbiamo poi creato.’

La priorità, come sempre, era stare il più fedeli possibile alla visione di J.K. Rowling.

Come avete scelto un colore per Harry Potter?

Con grosse difficoltà, come potete immaginare. E molta attenzione.

Immagine

‘I personaggi più difficili per i quali scegliere un colore sono stati Harry, Ron ed Hermione. La loro importanza ci ha fatto sentire che ognuno di loro dovesse avere un colore specifico, ma, fatti interessante, non appare mai una descrizione nella quale “indossino” un vero e proprio colore. E
sceglierne uno a cuor leggero, potrebbe far insorgere il rischio di non accontentare i fan’ ha dichiarato Johanna, indentificando correttamente la nostra reazione se Ron fosse uscito con una pagina marrone. Ci avrebbe fatto diventare pazzi.

‘Per esempio Harry veste quasi sempre di blu nei films, cosa che non avevo mai notato finchè non ho parlato con uno dei direttori dei costumisti, Laurent Guinci, e con uno dei leggendari designer di
produzione Stuart Craig, che ha curato il design di tutti i set dei film di Harry Potter. Harry fu quasi smistato nel Serpeverde, ma alla fine andò nel Grifondoro. La sua vita è stata oscura e traumatica ed ha una stretta connessione con Voldemort. Avrebbe dovuto quindi essere dei colori del Grifondoro? Avrebbe dovuto essere blu, visto che è stato spesso visto vestito in quel colore? Avrebbe dovuto essere verde per il colore dei suoi occhi e per la sua connessione con Voldemort?’

La decisione è stata presa: Harry ha una pagina colorata con i colori del Grifondoro. Ogni studente di Hogwarts è finito in una pagina con i colori della propria casa di appartenenza. Ma dubito che una cosa del genere non l'aveste già notata.

E che dire di qualcuno come Dolores Umbridge?

Alcune scelte sono state più ovvie che per Harry fortunatamente. Poi probabilmente come Dolores Umbridge ha avuto il suo colore.

‘Dolores Umbrige è descritta nei libri che indossa un ‘cardigan rosa e pomposo’ ed è ritratta nei film in ogni possibile sfumatura di rosa, rosa sempre più scuro man mano aumenta il suo potere’ ha detto Johanna. ‘lei è riconosciuta come il rosa. La Umbridge è stato il primo personaggio che ci ha fatto
pensare all'importanza dei colori all'interno del sito’.

Ora, questa prossima immagine la dovremmo guardare come se Dolores avesse il suo sistema solare, con lei al centro. Le sarebbe piaciuto. Ma realmente, queste sono solo alcune semplici risposte al diagramma di flusso che vi abbiamo mostrato in precedenza.

Immagine

J.K. Rowling ha descritto Dolores Umbridge in rosa e questo trionfa su tutti gli altri fattori. J.K. Rowling ha detto che lei è rosa, quindi rosa rimane.

Progettazione per Silente

Come si fa a scegliere un colore per Albus Silente? È giallo per le sue caramelle preferite? Rosso per la sua vecchia casa ad Hogwarts? Grigio per la sua barba? La risposta arriva direttamente dalla mente di J.K. Rowling, così come per altre cose magiche.

‘J.K. Rowling aveva scritto in precedena dell'importanza di verde e porpora sopra tutti i colori. Il vedre è attribito alla magia oscura, quindi ecco perchè la pagina degli Hocrux, di ogni magia oscura e della casa Serpeverde è il verde. Il porpora è associato alla magia nobile e utile.

Qiundi la domanda diventa: ‘è magia nobile o oscura?’ questo è il motivo per cui la pagina di Silente è di una deliziosa sfumatura di porpora. Per non parlare di come sarebbe sembrata ai suoi occhi...

E come mai i Dursley sono in una così piacevole sfumatura di pesca?

Felice tu lo abbia chiesto. ‘La famiglia Dursley è nella classica palette dei babbani color Beige,’ ha detto Johanna, aggiungendo che la sfumatura pesca viene direttamente da J.K. Rowling quando scrisse che ‘Colori come il pesca, il rosa e il Salmone sono nettamente non­ magici, e quindi decisamente tra i preferiti di zia Petunia.’ nulla è affidato al caso nel nostro schema cromatico, amici miei. Nulla.

‘La palette babbana Beige li separa dal resto del mondo magico e il mantenere il colore uniforme su questi personaggi li fa apparire molto uniformi, piatti e generici.’

Ora hai il nostro permesso ufficiale di descrivere qualsiasi nemesi tu possa avere con “beige babbano”. Lo troverai particolarmente soddisfacente, non che ci abbia provato o simili...

Comunque, ecco a voi Dudley ed i suoi amorevoli genitori per vostra consultazione.

Immagine

E il suo piccolo sistema solare di classificazione.

Immagine

Perchè Hagrid è il quel rosso ­arancione quindi?

Perchè sono i colori dell'amore e Hagrid ha un cuore delle dimensioni del sole... Ok, bene... questa non è la vera risposta.

‘Il nome di Hargid è derivato dall'Alchimia, il cui significato è “rosso” o “passione”, come scritto da J.K. Rowling,’ ha detto Johanna. ‘Quindi ha senso attribuirgli una palette rossa. La tonalità che abbiamo scelto è un rosso spinto a creare una tonalità più calda e riflessiva del personaggio e del
suo ruolo di guardiacaccia di Hogwarts.’

E per quanto riguarda Voi­-Sapete­-Chi?

Lord Voldemort è un minaccioso verde scuro. Abbiamo già parlato di come il verde sia associato a persone e cose brutte, quindi avevate già indovinato.

Così, il gioco è fatto: Lo schema cromatico del mondo magico. Spendi abbastanza tempo a scavare in pottermore.com e comincerai a realizzare che lavoro magico e faraonico è stato portare il mondo di
Harry Potter in vita.

Scommetto che ora non potrete nemmeno più guardare una pagina senza tentare di indovinare il significato dei colori. Divertitevi!

Ringraziamo Priscilla Corvonero per la traduzione!

Commenti

Post più popolari